Logo tg 2018

Cerimonia 35 anni dell'Agenzia Tancredi

Le riflessioni dell’Agente Giuseppe Tancredi

Dea acqua miniIl 20 giugno 2016 ho voluto festeggiare i 35 anni di mandato con la Società Reale Mutua di Assicurazioni con un importante convegno dal titolo “Economia digitale: opportunità o crisi dell’intermediario assicurativo?”.

Un traguardo che, insieme ai miei figli, vivo con grande orgoglio e senso di appartenenza, un viaggio ricco di sorprese e di piccole e grandi soddisfazioni, frutto dell’impegno mio e di tutti coloro che hanno lavorato in questi anni, con costanza e professionalità, all’interno dell’Agenzia Tancredi s.r.l.

Oggi vivo in una realtà completamente diversa da quella in cui sono partito. Sono cambiati i bisogni, le persone, gli strumenti, i mezzi di comunicazione, ma sono rimasti immutati gli obiettivi ed i valori che hanno contraddistinto l’attività svolta in questi anni: considerare il mio lavoro come una vera e propria missione, non perdendo mai di vista la centralità del cliente ed operando con chiarezza, competenza e trasparenza.

La comunicazione e la formazione sono stati, inoltre, per me due pilastri imprescindibili: la prima, intesa come capacità di trasferire i contenuti adattandoli a chi si ha di fronte, spesso del tutto estraneo al mondo assicurativo; la seconda, finalizzata a forgiare professionisti del settore, capaci di operare in una realtà sempre più dinamica e in evoluzione.

Cambiamento, crescita, evoluzione.

Tre concetti che potrebbero spaventare l’intermediario “tradizionale”, ma che invece rappresentano uno stimolo avvincente per chi, come me, ha vissuto e vive ogni giorno un’esperienza fantastica all’insegna dell’innovazione.

Il mio augurio per il futuro è quello di continuare a crescere e di aggiungere sempre più gradini a quella scala in salita percorsa fino ad ora, dove i gradini sono i traguardi raggiunti giorno per giorno, non sacrificando nessun aspetto, aumentando le competenze e la professionalità, abbracciando il processo di digitalizzazione sempre più prepotente nella realtà quotidiana e senza dimenticare quanto è bello instaurare un legame di empatia e di fiducia con i clienti, guardandosi negli occhi, perché in fondo c’è bisogno l’uno dell’altro.

Il mio scopo è stato, è e sarà sempre non solo quello di assicurare, ma anche quello di rassicurare il cliente!

La cerimonia

firma protocolloAl termine del convegno, il Sindaco della Città di Potenza Dario De Luca ha accolto i relatori, i vertici della Reale Mutua Assicurazioni partecipanti all'evento e tutti i collaboratori dell'Agenzia Tancredi nella Sala degli Specchi del Teatro F. Stabile, dove è stato proiettato un breve filmato sul percorso assicurativo di Giuseppe Tancredi che dal 1981 ha iniziato la sua avventura con Reale Mutua vivendola come una vera e propria missione, affermando l'importanza della centralità del cliente e la necessità di un'adeguata formazione dell'intermediario assicurativo.

Tancredi, quale segno di attenzione per la sua città, ha sottoscritto un protocollo d'intesa con il Comune, concedendo in comodato d'uso gratuito un impianto audio installato nella Sala degli Specchi. Inoltre, ha donato al Sindaco il simbolo dell'evento e delle iniziative legate ai 35 anni dell'Agenzia Tancredi: la dea lucana dell'acqua, elemento vitale che costituisce da sempre la speciale risorsa della regione; la divinità della terra e del cielo, delle sorgenti e delle virtù terapeutiche, scelta quale immagine di vita, fertilità e benessere da donare ai soci assicurati in un'occasione così importante, simbolo di protezione verso ciò che di più caro hanno e che ritengono di voler assicurare con attenzione e cura, nel presente e per il futuro.

.